Vai direttamente ai contenuti

Home > Notizie per i soci > Il Presidente racconta...

Il Presidente racconta...

28.04.2016

Il giorno 29 aprile p.v. è la data fissata per celebrare l’Assemblea dei Soci e sono particolarmente contento ed orgoglioso di annunciare che questo del 2015 è il terzo bilancio consecutivo del C.D. da me presieduto che si chiude in positivo ed anche in crescita, rispetto a quelli degli anni precedenti.

Dal giorno del mio insediamento, il 7 gennaio 2014, abbiamo lavorato tanto: oggi l’ACS è un Ente che sta recuperando terreno e visibilità in ambito sociale e per la situazione economico- finanziaria.

Certo, ci sono ancora delle situazioni gravi, non ignorabili, ereditate dalle passate gestioni, ma con il lavoro di Tutti stiamo facendo sì che si avverta la caratterizzazione di nuova immagine e rinnovata mentalità gestionale dell’Ente,rivolta all’esternalizzazione dello Stesso .In questa ottica continueremo a lavorare proponendo politiche nuove e nuovi prodotti per gli associati, ma sempre tenendo conto delle risorse imposte dalla spending review.

Quali le Nostre priorità operative, condivise e sopportate dall’attuale Direttore,dott.S.Memoli , rispettose delle indicazioni statutarie nazionali ?

Certamente il "sociale " che per noi è il vissuto quotidiano con un’attenzione particolareggiata ed attenta sulla sicurezza, la sicurezza del cittadino come utente della strada,in ogni ordine ed età.

Si badi, non parliamo di sicurezza stradale, ma di sicurezza sulla strada,cioè il luogo dove ognuno di Noi quotidianamente impatta.

Utente è il cittadino,come pedone, il ciclista, il bambino, il disabile, gli anziani e, naturalmente, come automobilista.

Vorremmo, poi, recuperare il ruolo caratterizzante dell’ACI nel settore sportivo e, non a caso,mentre nel 2015,abbiamo riproposto uno slalom a Tramonti, quest’anno abbiamo voluto,anche, riprendere un’iniziativa, la Coppa della Primavera, da tutti meglio conosciuta come l’Amalfi-Agerola, che sposa lo sport con la Ns storia, avendone celebrata la ventottesima edizione dopo l’ultima, la ventisettesima, del 1990.

E’ stata una festa meravigliosa di sana competizione in uno scenario paesaggistico unico. Era attesa da tantissimi piloti, ed ora è tornata grazie alla collaborazione fattiva e convinta dei Sindaci di Agerola e Furore.

Il 10/06/2016,inoltre, ricorre il novantesimo anniversario della fondazione dell’Automobile Club di Salerno: è nostra intenzione mettere in campo vari eventi istituzionali che si accostino ai festeggiamenti ed all’amarcord.

Ci piacerebbe, ad esempio, ripercorrere il vecchio "circuito" cittadino facendo intervenire diverse auto storiche ma con un’obbligata modalità diversa come quello che viene definito " percorso di eleganza dinamica": ricordare,quindi, quanto accaduto nel passato ma proiettandoci verso il futuro.

E’ Ns intenzione e di prossima realizzazione, nell’ottica della politica del fare, anche il restyling della sede con particolare riguardo all’accoglienza che diventerà maggiormente fruibile, gioviale e giovanile.

Ma abbiamo tante altre idee e progetti da realizzare sinergicamente con altri Enti,Istituzioni ed Associazioni del territorio.

Nel 2014, si è implementato quello degli "Ambasciatori della sicurezza stradale", un corso di guida sicura, sul circuito di Vallelunga, destinato a circa cinquanta stranieri residenti legalmente nell’ambito salernitano.

L’ACI, sotto l’egida dell’ONU, ha creato tanti immigrati "ambasciatori", che poi sono divenute referenti per i connazionali, e Noi,come A.C.S., non abbiamo voluto far terminare l’iniziativa con il corso creando la prima ed unica "Commissione stranieri" in Italia. Ci stiamo battendo per loro e per la loro sicurezza sulla strada,con formazione,informazione e supporti.

Sono persone che si spostano spesso con la bicicletta di giorno e di notte e ci stiamo impegnando affinchè vengano dotati di pettorine con strisce catarifrangenti da indossare obbligatoriamente per evitare un’ incidentalità ancora molto alta.

Naturalmente quando parliamo di bicicletta pensiamo al benessere di tutti i ciclisti: certo, per prima cosa occorrerebbe cambiare mentalità.

Ancora oggi ci sono automobilisti che quando vedono un ciclista lo individuano come un ostacolo. Ma anche il ciclista deve sapere che da utente della strada deve rispettarne le regole, sia per la sua sicurezza sia per non creare nocumento agli altri.

D’estate è naturale che la bicicletta sia molto utilizzata ma io vedo che in Città la si usa molto ed in tutti i mesi, ed è per questo che ricordo che deve esserci attenzione ed impegnarsi per una formazione educativa.

E’ fondamentale rispettare le regole: su qualunque percorso stradale bisogna procedere incolonnati, mai a gruppi; è opportuno indossare idonea pettorina o con adesivi su una bicicletta che dovrebbe avere, di sera, anche lucine di segnalazione; si deve indossare il casco oltre ad avere rispetto assoluto per il codice della strada che, se vale per l’automobilista, deve valere anche per il ciclista.

Ci sarebbe e ci sarà tanto altro da fare e riferirVi,ma ora mi congedo dicendo che è a Noi Tutti l’ambizione di voler recuperare i fasti della storica e nobile rappresentatività territoriale dell’immagine dell’A.C.Salerno nel segno di peculiari novità .

Il Vs.Presidente

Giancarlo Ionta